Un saluto a Tutti… molti di voi mi domandano cosa e’ meglio comprare o dove e’ meglio dedicare qualche soldo per le nostre escursioni …

Parlare di quello che serve per affrontare le nostre escursione e’ discorso molto ampio e differenziato perche’ l’offerta escursionistica e’ varia e distribuita durante tutto l’anno quindi caratteristiche diverse di condizioni climatiche e temperature, diversi gradi di altidudini con le loro difficolta’ e inoltre diverse tipologie di escursioni che richiedono un abbigliamento piu’ o meno tecnico ma spero di essere semplice e darvi i consigli giusti .

Quindi in questo articolo parliamo di Abbigliamento non affrontiamo discorso scarpe, zaino, bastocini, allenamento o alimentazione …

”VESTIRSI A CIPOLLA”

La prima regola diciamo e’ quella di vestirsi a strati e di sicuro il modo giusto non quello della foto … ma rende bene l’idea su cosa io voglia dire, ovvero dobbiamo scegliere varie tipologie di tessuti con caratteristiche diverse in base allo strato, in questa foto l’obbiettivo e’ quello dell’estetica, del bello, nel caso dei nostri Hike le indicazioni sono quelle di seguire alcune necessita’ particolari dei vari livelli di copertura…

L’obbietttivo degli strati e’ la “Termoregolazione”, ovvero cercare di sudare il meno possibile in modo da non “prendere la diacciata” come diceva la mia Nonna Dina, i materiali infatti devono avere la capacita’ di traspirare il piu’ possibile pur mantenendo una temperatura adeguata del nostro Corpo.

QUANTI STRATI E CHE MATERIALI SCEGLIERE ?

Diciamo 3 STRATI :

BASE : e’ quello a contatto con la pelle

MID : e’ lo strato intermedio deputato a creare calore pur traspirando

OUT : e’ lo strato piu’ esterno direttamente a contatto con tutto quello che ci circorda compreso gli agenti atmosferici

La regola dei 3 Strati vale sempre ma ovvio dipende dal periodo in cui effettuiamo il nostro hike e dalle condizioni che incontriamo, ma direi sempre di rispettare questo SISTEMA A CIPOLLA, magari in estate non ci porteremo lo strato esterno piu’ Hard ma uno piu’ SOFT ma la Nostra Amica Natura e’ imprevedibile quindi meglio essere sempre ben attrezzati :

“non esiste cattivo tempo ma soltanto un cattivo equipaggiamento” cit Robert Baden Powell

STRATO BASE

Abbiamo detto essere lo strato a contatto con la pelle, quello deputato a mantenere il calore del corpo soprattutto in inverno pur non assorbendo il sudore inevitabile quindi traspirando il piu’ possibile. In Inverno possiamo scegliere tessuti piu’ o meno termici in base alle caratteristiche varie dell’escursione ma mi sento di suggerire di scegliere una taglia che sia ben aderente, a differenza in estate puo’ essere preferibile un pochino piu’ larghina, visto che cammineremo solo con questo strato e quindi se entra un po d’aria di solito e’ ben gradita.

Per quanto riguarda i materiali li dividiamo in due grandi Gruppi, Sintetiche e Naturali :

SINTETICHE : vari materiali e varie grammature del tessuto determinato costo e utilizzo, hanno cmq il vantaggio di asciugare molto rapidamente e hanno costi relativamente contenuti, lo svantaggio di puzzare un po’

NATURALI : utilizzano materiali Naturali come Lana (Merinos) o altre tipologie ed hanno una proprieta’ di termoregolazione incredibile non per altro vengono dal quello che la natura ha creato per quegli animali che devono fronteggiare pur cambiando pelliccia in inverno/estate vivere in condizioni limite con forti escursioni anche giorno/notte o nei cambi di stagione, hanno tantissimi vantaggi come detto ed un unico grande svantaggio il Costo…

CONSIGLIO : prenderei un 3 magliette semplici senza parlare di marche ne di posti dove comprarle, ma diciamo soft da estate ( che usate sempre magari non troppo aderenti) economiche ma tecniche nella grande distrubuzione ed una termica da usare o cmq portare dietro come Cambio ..

ATTENZIONE !!! Ecco ho usato la PAROLA CAMBIO: questo e’ un consiglio da prendere subito, anche se i materiali sono e traspirano ma e’ secondo me importatissimo avere sempre almeno una maglia di cambio da sostiruire in vetta ad una salita o prima di una sosta …

STRATO INTERMEDIO

Obbiettivo di questa parte della Cipolla e’ quello di isolare e mantenere la temperatura e in questo reparto possiamo scegliere tra tutte quegli articoli dal Pail a tutti i sintetici vari che piu’ ci piacciono.

CONSIGLIO: personalmete questa sembra una cosa da poco ma in realta e’ l’oggetto che usarete piu’ di tutto perche’ sara’ sempre nel vostro zaino o indosso se freddo ma sara’ tutto un mettere e levare in percorsi ondulati magari cambi di dislivello frequenti quindi spenderei un euro piu’ qui che in una maglietta “figa” di una marca famosa…

STRATO ESTERNO

La parola che viene scelta per identificare questo strato e’ GUSCIO e rende l’idea di quello che deve fare, deve proteggere il nostro corpo compresi gli indumenti. Questa e’ la protezione contro quello che troviamo in natura : come rami, spine quindi devono essere resistenti; o gli agenti atmosferisci tra cui vento ma soprattutto l’acqua e qui “casca il miccio o l’asino” come preferite, perche’ una delle caratteristiche che la lievitare il costo di questo articolo e’ proprio questo e viene diffenziata in millimetri di acqua a cui riesce ad essere IMPERMEABILE insieme a RESISTENZA e LEGGEREZZA

I GUSCI si dividono in RIGIDI-HARD SHELLS, MORBIDI SOFT SHELLS e KWAY o WINDPROOF …

QUALE COMPRARE ? … Bella domanda, ovvio come un buon meccanico deve avere piu’ attrezzi possibile per lavorare bene anche un buon escursionista dovrebbe avere u po’ tutti gli articoli che servono e poi scegliere quelli piu’ adatti per il nostro percorso, ma … il meccanico agli inizi comincia con il prendere solo alcune cose e lo stesso faremo noi …

La differenza tra HARD e SOFT sta nelle differenti caratteristiche

Impermeabilita’ (waterproofness) : A 20.000mm (=2000cm=20m) si ha una buona impermeabilità, ma anche livelli piu’ bassi per un principiante che non deve stare una giornata sotto l’acqua sono soddisfacienti.

La traspirabilità può essere misurata anche dal RET (resistance to moisture vapor trasmission); questo parametro indica la resistenza alla trasmissione del vapore e si esprime in mq*Pa/W : RET da 0 a 6: tessuto estremamente traspirante …

In sostanza a valori RET più bassi corrisponde una traspirazione migliore, e viceversa. Di conseguenza, chi cerca un tessuto per attività sportiva, dovrebbe orientarsi verso RET molto bassi

CONSIGLIO : Comprerei un Guscio Hard ma intermedio con una Imperambilita’ di almeno 10000 mm … importante sarebbe non troppo ingombrante e purtroppo anche questo implica che materiali con caratteristiche piu’ performanti abbiano costi piu’ alti …

Per concludere discorso Abbigliamento parlo dei Pantaloni : anche in questo caso variano in base alle stagioni, per l’inverno sarebbe importante averne un paio impermeabili invece per l’estate leggeri e mi piace molto la soluzione lunghi in cui si possono togliere i gambali … E’ un articolo importante anche se molte volte non lo consideriamo tale invece muovere con disinvoltura le nostre gambe e’ quello che ci permette di essere piu’ agili in tratti un po piu’ difficoltosi …

Kway sempre dietro non aggiungo altro e magari ne parleremo in un articolo a parte !!!

CONCLUSIONI

Spero che qualcosa di quello che ho scritto possa essere utile, concludo consigliandovi di cercare di capire ognuno il proprio livello e vedere che tipo di Hike andrete a fare, ovvero mi spiego meglio se non andro mai in pieno inverno a fare un escursione sul crinale con temperature sotto lo zero o se evito (come d’altronde facciamo sempre) di camminare 4 ore sotto l’acqua battente non andrei inizialmente a spendere tantissimi soldi per oggetti top di gamma o marche incredibili anche se ovvio alcune di loro hanno oggetti “eterni”… Quindi comprerei se non l’ho ancora fatto qualche maglietta tecnica come Primo Strato da usare in piu’ stagioni, un Secondo strato ok con cappuccio magari buono. Soft o Hard Shell ? dipende da quello che abbiamo gia’ se non possediamo niente io comprerei un Hard ma medio gamma e non ingombrante … pantaloni un paio impermeabile, un paio togli gambule !!!

Un Saluto Grande a Tutti !!

Gerardo

CAMMINARE SCOPRENDO